Cina, IX secolo. Sotto la dinastia Tang il Paese vive e prospera. A minacciare la sua età d’oro si adoperano gli ambiziosi e corrotti governatori della provincia. Del resto se il Babbo Natale americano vive genericamente al Polo Nord, quello europeo vive in Lapponia, terra di Sami e renne, animali semi addomesticati: mia gente vive con le renne da millenni, spiega un allevatore Sami. Siamo strettamente interconnessi. Si può dire che le nostre anime si toccano, o meglio ancora, che sono una cosa sola.

Due o tre cose che so di Ciro è il titolo dell’evento che racconta una storia che parte da Napoli e va alla conquista del mondo, attraverso un progetto espositivo curato da Angelo Flaccavento. Per quanto riguarda l’estero Pitti propone due progetti che mettono in primo piano i nuovi talenti dal Giappone e dalla Corea, Sulvam, brand del giovane Teppei Fujita, e Bmuet(te) by Byungmun Seo e Ordinary People. Tra i tanti eventi: Z Zegna, che torna a Pitti Uomo per l’anteprima ufficiale della collezione disegnata da Alessandro Sartori, nuovo direttore creativo, e Tommy Hilfiger, che partecipa per la prima volta alla fiera e presenta un’accurata selezione delle sue collezioni uomo.

Il tema dell è un tema centrale nella storia del popolo irlandese a partire dall di metà ottocento noto come diaspora irlandese, causato dalla grande carestia che ha decimato la popolazione. Già nel 1845 con il primo calo della produzione di patate si verificò un picco dell’emigrazione, ma a partire dal 1846 l’esodo fu senza precedenti: una massa enorme di persone denutrite e ammalate cercava una qualsiasi imbarcazione per andare in Canada (nelle colonie inglesi) e nei porti dell’est degli Stati Uniti o in Australia. Le chiamavano “coffin boats” (navi bara) per l’alto tasso di mortalità a bordo! (vedi)Ma gli Irlandesi furono costretti già molto prima a lasciare la loro terra e non solamente per motivi di sussistenza: ingiustizia e discriminazione a causa della propria fede cattolica rendevano di fatto gli Irlandesi dei perseguitati.Al posto dei campi coltivati i proprietari (o meglio i nuovi proprietari terrieri che avevano soppiantato i clan decimati dopo la battaglia di Culloden) preferirono barattare come merce di scambio i propri coloni con capi ovini per trasformare le terre coltivate in pascolo e destinare le loro tenute alle battute di caccia.

Fletcher per la mia collezione ad esempio sto lavorando con un giapponese che mi permette di produrre una sciarpa sculturale in lana finissima; non sarebbe possibile tentare queste sperimentazioni senza un supporto come quello di The Woolmark Company lana è la fibra di elezione per un brand di menswear come il nostro, è una fibra interessante che da sempre è presente nella storia del menswear hanno raccontatoEmma Hedlund e Saif Bakir, designer di CMMN SWDN, unico brand extra Gran Bretagna tra i vincitori di questa semi finale di International Woolmark Prize Non vediamo l di veder prendere vita alle nostre idee grazie a questo progetto. Siamo molto fieri di rappresentare la Svezia, nazione piccola ma in cui pensiamo ci siano molto creativi di talento. E ora rappresenteremo anche l.