E mia moglie Tatjana ha promesso che non si farà mai più abbindolare da nessuna pellicola di David Lynch. Ne abbiamo discusso: le ho detto che (benchè cinematograficamente lo trovassi un ottimo epilogo) io da sceneggiatore o da produttore o da regista non avrei finito Twin Peaks in quel modo, non avrei voluto una conclusione così nera e malvagia. Avrei scelto un finale più dolce, certamente con risonanze bizzarre e inquietanti ma tutto sommato avrei deciso per un un happy end.

E’ interessante come Elkin ami indugiare nel racconto di un autentico “groviglio di intenzioni, sentimenti e propositi asincroni”, ragioni complesse e prospettive contraddittorie. Il suo talento è tutto in questo sguardo quasi cinematografico (oggi diremmo in stile Todd Solondz, Paul Thomas Anderson o Noah Baumbach, solo che questo libro è arrivato almeno una dozzina di anni prima dei loro migliori film), mantenuto con un rigore persino prodigioso dall’inizio alla fine. Un tocco appena di ironia, che è sempre arma di classe, ma senza farsi prendere la mano rovinando la miscela.

Times, Sunday Times (2016)I don’t really want to tell her to get lost but listening to her boasting makes me feel really miserable. The Sun (2016)But I was miserable, depressed. The Sun (2016)It is the air of this room that makes me feel so miserable.

dei 13 articoli selezionati, due sono systematic reviews, sei sono RCT, tre cross sectional research, un cohort study ed un qualitative study. Limiti degli studi si accenna sempre al fatto che andrebbe eseguita ulteriore ricerca sull’argomento della motivazione lavorativa negli infermieri. Data la vastità dell’argomento e le numerose variabili che entrano in gioco, si afferma che la spinta motivazionale è una costante fondamentale per qualsiasi lavoratore, in particolare per la professione infermieristica che esercita il suo mandato direttamente a contatto con la persona degente.

L americano ha sfilato ben due volte sul red carpet, dato che è protagonista sia del già citato Suburbicon che di Downsizing di Alexander Payne (film d in concorso). Insieme a lui l Luciana Barroso, sua moglie dal 2005 e madre delle sue tre figlie (Isabella, Gia e Stella). Gli anni passano, ma loro continuano ad essere affiatati come un tempo..

Nuovo singolo per l’eclettico dj producer italiano Benny Camaro: il brano si chiama “Techno Synth”, esce sulla label Electroscene ed è promosso come sempre da Kumusic, agenzia italiana specializzata nel supportare dj, club, label e tutto ciò che gira intorno al clubbing e la musica da ballo, non solo nel nostro paese. “Techno Synth” fa tutto ciò che promette il titolo: è un treno, potente, ipnotico, che non lascia scampo. Secondo Beatport, più che techno, è un brano a metà tra funky, groove e jackin’ house.